Muffins alle mele, senza… burro, latte e uova

Con questo caldo che avanza faccio sempre più fatica ad accendere il forno e purtroppo sto diradando i miei esperimenti pasticcioni. Domenica scorsa però avevo voglia di qualcosa di morbido e gustoso e ho preparato dei sofficissimi muffins alle mele, senza burro, latte e uova.

Ammetto che i sapori sono un po’ tipici dei climi autunnali e invernali, ma non ho resistito e ho messo una puntina di noce moscata che rende tutto più saporito.

Soffici, profumati, saporiti e perfetti da inzuppare nel latte per colazione!

Muffins alle mele, senza… burro, latte e uova

INGREDIENTI

  • 250 g di farina milleusi
  • 100 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 presa di sale
  • una spruzzata di noce moscata
  • 160 ml di latticello vegano (1 cucchiaio di succo di limone e 160 ml di panna vegetale)
  • 60 ml di olio di semi (qualsiasi)
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 2 cucchiai di succo di mele
  • 125 g di mele sbucciate a pezzetti

PROCEDIMENTO

  1. Preriscaldate il forno a 180° e spruzzate una teglia da muffins con lo spray staccante alimentare e mettete da parte.
  2. Preparate l’impasto: setacciate la farina con il bicarbonato di sodio e la noce moscata in una ciotola capiente, aggiungete lo zucchero e il sale e mettete da parte. Preparate il latticello vegetale versando un cucchiaio di succo di limone in una caraffa graduata e la panna vegetale. Mescolate e lasciate riposare per un minuto. Riprendete il latticello vegetale, mescolatelo e aggiungetelo al mix di ingredienti secchi e mescolate energicamente con una frusta a mano fino a farlo diventare un composto denso. Aggiungete ora le mele e mescolate giusto il tempo di distribuirle nell’impasto.
  3. Infornate: suddividete l’impasto tra gli scomparti per muffins della vostra teglia precedentemente preparata e infornate per 25 minuti o finchè uno stecchino non uscirà compleamente pulito dal centro di un muffin. Rimuovete i muffins dalla teglia e lasciateli raffreddare sopra una gratella.

CONSIGLIO: conservateli sotto una campana di vetro o in forno spento per un massimo di tre giorni.


Bundt cake alla vanilla senza… burro, latte e uova

Domenica pomeriggio, quando ho messo a letto per il pisolino mia figlia, mi sono messa a preparare un dolce. Non avevo voglia di seguire una ricetta e nemmeno di fare una torta troppo ricercata, ho provato quindi a crearla “a occhio”. Avevo voglia di qualcosa di delicato ed ecco che mi è uscita una bundt cake alla vanilla, senza burro, latte e uova.

Come sempre, dosando gli ingredienti senza seguire una ricetta, non è detto che la riuscita sia garantita e purtroppo, non è garantita nemmeno quando seguiamo le ricette. Ad ogni modo, quando ho messo la mia torta in forno e ho visto che lievitava, mi sono rincuorata.

Questa bundt cake senza burro, latte e uova ha un sapore delicato e una consistenza soffice e setosa, prestandosi alla perfezione per la colazione o per un tè pomeridiano.

Bundt cake alla vanilla senza… burro, latte e uova

INGREDIENTI

Per la torta:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di burro di soia
  • 50 g di panna vegetale
  • 50 g di latte vegetale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 presa di sale
  • 1 bustina di vanillina

Per la crema:

  • 50 g di panna da montare vegetale (fredda da frigo)
  • 1 presa di sale
  • 1 bustina da vanillina
  • 1 cucchiaio di burro di soia
  • 300 g di zucchero a velo vanillato

PREPARAZIONE

  1. Preriscaldate il forno a 180° e spruzzate uno stampo da bundt cake da 18 cm con dello spray staccante alimentre. Mettete da parte.
  2. Preparate l’impasto: nella ciotola di una planetaria dotata di gancio a foglia o in una ciotola molto capiente e con le fruste elettriche, sbattete il burro, la vanillina e lo zucchero fino a ridurli a una cremina. Mescolate la panna vegetale e il latte vegetale e mettete da parte. In un’altra ciotola setacciate la farina, il lievito, il bicarbonato di sodio e il sale. Ora dovrete versare il mix di ingredienti secchi in 3 riprese, pertanto versate sulla cremina di burro, vanillina e zucchero il primo terzo degli ingredienti secchi. Mescolate a bassa velocità fino incorporare il tutto. Prendete ora il mix di panna e latte, versatene la metà e mescolate fino a completo assorbimento. Riprendete il mix di ingredienti secchi e versate il secondo terzo e sempre a bassa velocità incorporate. Versate ora la seconda metà del mix di panna e latte, mescolate fino a completo assorbimento di nuovo e poi versate l’ultima parte di mix di ingredienti secchi e mescolate a bassa velocità giusto il tempo di incorporare. L’impasto dovrebbe risultare denso e setoso ma se risultasse troppo liquido, aggiungete un cucchiaio di farina alla volta fino a ottenere la giusta densità, in caso di impasto troppo denso, aggungete invece del latte vegetale, un cicchiaio alla volta fino a ottenere la consistenza desiderata.
  3. Infornate: versate il vostro impasto nella teglia da bundt cake precedentemente preparata. Sbattetela con dei piccoli colpetti sul piano di lavoro in modo che la superficie risulti più omogenea possibile e infornate per 30 minuti. Trascorsi 25 minuti fate la prova dello stecchino: se risulta umido quando esce dall’impasto, lasciate terminare la cottura fino a 30 minuti, altrimenti se risulta pulito, potete sfornare la vostra bundt cake. Mettetela a raffreddare su di una gratella e mettete da parte.
  4. Preparate la crema: Montate la panna assieme al sale e alla vanillina. Aggiungete poi il burro di soia e mescolate lentamente fino a incorporare e mettete da parte. Setacciate lo zucchero a velo e versatelo sulla panna mescolando con una frusta fino a completo assorbimento. Mettete la crema in frigo coperta da pellicola trasparente per almeno 30 minuti.
  5. Decorate la bundt cake: una volta completamente raffreddata, tagliate a metà la vostra torta e prendete la crema dal frigo. Cospargete con una quantità generosa di crema la metà tagliata che era alla base della torta. Ricomponete la torta appoggiando la metà superiore della torta sulla sua base appena ricoperta di crema e cospagete la cima della vostra torta sempre con una generosa quantità di crema in modo che abbia dei bei rivoli che scendono lungo i lati della torta. Mettete in frigo per 10 minuti e servite.

CONSIGLIO: conservate la torta in frigo per un massimo di 5 giorni.


Muffins ai mirtilli, senza… burro, latte e uova

Questo fine settimana è stato ricco di esperimenti, alcuni riusciti più di altri. Due di questi esperimenti riusciti sono: i muffins ai mirtilli e il latte condensato vegetale.

Il latte condensato vegetale l’avevo avanzato da una preparazione che esteticamente non era riuscita. Ho pensato quindi di riciclarlo per questi muffins ai mirtilli. Devo dire che l’aggiunta ha dato un tocco di morbidezza all’impasto e un sapore delicatissimo.

Non abbiate paura di provare questa ricetta perché sia il latte condensato vegetale che i muffins ai mirtilli, sono davvero semplicissimi da preparare.

Muffins ai mirtilli e latticello vegetale, senza… burro, latte e uova

INGREDIENTI:

Per il latte condensato:

  • 200 ml di latte vegetale
  • 100 g di zucchero a velo
  • 25 g di burro vegetale
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1 bustina di vanillina

Per l’impasto:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 presa di sale
  • 50 g di burro di soia
  • 200 ml di latte condensato vegetale
  • 250 g di mirtilli freschi

PROCEDIMENTO:

  1. Mettete in freezer i mirtilli.
  2. Preparate il latte condensato vegetale: in un pentolino dai bordi alti versate la maizena setacciata e il latte vegetale a filo mescolando con una frusta a mano. Sempre sbattendo con la frusta, aggiungete poi lo zucchero a velo precedentemente setacciato, il burro di soia e la vanillina. Mettete il pentolino sul fuoco dolce e mescolate fino a ebollizione, quando inizieranno a salire le bolle, abbassate il fuoco al minimo e continuate a mescolare per una decina di muniti. il composto si addenserà lentamente. Trascorsi i 10 minuti spegnete anche se vi sembrerà troppo liquido: raffreddandosi raggiungerà la giusta densità. Versate in una ciotola resistente al calore e mettete da parte a raffreddare.
  3. Preriscaldate il forno a 180° e su di una placca da muffins posizionate i pirottini. Con queste quantità dovrebbero risultarne 18
  4. Preparate l’impasto: nella ciotola della planetaria, dotata di gancio a foglia, mettete il burro di soia, lo zucchero e la vanillina (potete tranquillamente usare anche delle fruste elettriche) e sbattete fino a ridurre gli ingredienti a una cremina. Mettete da parte. In un’altra ciotola setacciate la farina con il sale, il bicarbonato e il lievito in polvere e versatene 3/4 sugli ingredienti umidi e sbattete a bassa velocità finché non saranno incorporati e mettete da parte. Prendete il latte condensato che avete lasciato intiepidire, versatelo sull’impasto e mescolate fino a incorporarlo al resto degli ingredienti e mettete da parte. Prendete i mirtilli dal freezer e versateli nel mix di farina, sale, bicarbonato e lievito che avete tenuto da parte, infarinateli, versateli sul resto dell’impasto e mescolate a mano .
  5. Infornate: suddivide ora l’impasto tra i pirottini e infornate per 20 minuti premurandovi di controllare la doratura dei vostri muffins. Trascorsi i 20 minuti di cottura, fate la prova dello stecchino e se esce pulito dal centro dei muffins, sfronate, lasciate intiepidire su di una gratella. Gustate appena tiepidi.

CONSIGLIO: conservate i vostri muffins sotto una campana di vetro oppure chiusi nel forno spento per un massimo di 5 giorni.


Lemon pound cake, senza… burro, latte e uova

Durante gli anni dell’università, sono stata così fortunata da studiare negli Stati Uniti. Posso dire che, senza dubbio, è stata l’esperienza da studentessa più bella della mia vita.

Prima dell’inizio delle lezioni, la mia tappa fissa era sempre al famigerato Starbucks, amore e odio di tutti gli italiani. Mi prendevo un mega cappuccino “to go” e la fantastica lemon pound cake. Negli anni ho sempre tenuto a mente che dovevo trovare il modo di riprodurla nella maniera più fedele possibile.

Dopo numerosi tentativi, sono riuscita a replicare, quasi perfettamente, il sapore e la consistenza di questa torta squisita e freschissima!

Lemon pound cake, senza… burro, latte e uova

INGREDIENTI

Per la torta

  • 110 g di burro di soia
  • 200 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiaini di aroma al limone
  • 250 g di farina milleusi
  • 3 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
  • 1 presa di sale
  • 240 ml di latticello vegetale (panna + succo di limone)
  • la scorza di 1 limone

Per la glassa al limone

  • 200 g di zucchero a velo
  • il succo di un limone e mezzo

PROCEDIMENTO

  1. Preriscaldate il forno a 180°, spruzzate con dello spray staccante alimentare una teglia da plum-cake e foderatela con della carta forno in modo che poi risulti più semplice estrarre la torta dallo stampo.
  2. Preparate l’impasto: nella ciotola di una planetaria dotata di gancio a foglia, o con uno sbattitore elettrico, sbattete il burro con lo zucchero fino a ridurlo ad una cremina. Aggiungete poi la vanillina e l’aroma al limone e mescolate a media velocità. In una ciotola a parte setacciate e mescolate la farina con il sale e il lievito e versateli sugli ingredienti umidi mescolando a bassa velocità. Preparate il latticello vegetale: versate 240 ml di panna vegetale liquida in un contenitore sufficientemente capiente e aggiungete un cucchiaio di succo di limone. Mescolate velocemente e lasciate riposare per un minuto. Trascorso il minuto, mescolate di nuovo e aggiungete al vostro impasto, sempre mescolando a velocità minima, giusto il tempo di incorporare. Aggiungete la scorza di limone e mescolate appena. L’impasto risulterà denso.
  3. Infornate: trasferite l’impasto nella teglia preparata precedentemente e lisciate leggermente la superficie. Infornate per circa 1 ora. A 40 minuti coprite con un foglio di alluminio per evitare che si scurisca troppo e terminate la cottura. Se doveste sentire un profumo intenso, potrebbe significare che la torta è pronta, pertanto fate la prova dello stecchino: se uscirà pulito dal centro del dolce, sfornate, estraete il dolce dalla teglia aiutandovi con la carta forno e lasciate raffreddare completamente su di una gratella prima di ricoprire di glassa.
  4. Preparate la glassa: in una ciotola setacciate lo zucchero a velo, aggiungete il succo di limone e con una frusta a mano sbattete fino ad ottenere una candida cremina. Versate sul dolce completamente freddo e cospargetelo in maniera omogenea. Mettete in frigo per almeno 10 minuti in modo che la glassa si solidifichi prima di servire.

CONSIGLIO: conservate la vostra torta in frigo per un massimo di 3 giorni.