Frosting cremoso al burro di arachidi

Questo frosting si presta molto come farcitura per dolci a base di:

  • cioccolato fondente
  • banana

Frosting cremoso al burro di arachidi

INGREDIENTI

  • 75g di burro vegetale a temperatura ambiente
  • 250g di burro di arachidi
  • 120g di zucchero a velo vanillato
  • 80ml di panna vegetale
  • 1 cucchiaino di vanillina
  • 1 presa di sale

PROCEDIMENTO

  1. Con una frusta elettrica o una planetaria dotata di gancio a foglia o frusta, sbattete il burro vegale fino a farlo diventare cremoso. Aggiungete il burro di arachidi, lo zucchero a velo vanillato, la panna vegetale, la vanillina e il sale prima a bassa velocità e poi alzando al massimo per 3 minuti pieni. Aggiungete un cucchiaio di zucchero a velo alla volta se dovesse risultare troppo liquido o, al contrario, se dovessere essere troppo fisso, un cucchiaio di panna vegetale alla volta fino a ottenere la giusta consistenza.
  2. Conservate in frigo per al massimo una settimana.

Frosting al burro e vanilla, senza… burro, latte e uova

Ecco a voi quello che per me è il re dei frosting: il frosting al burro e vanilla! Essendo io un’amate folle della vanilla, sono ovviamente di parte ma posso garantirvi che la sua versatilità è enorme! Divertitevi a guarnire i vostri dolci con questo frosting semplice da preparare e delizioso!

Frosting al burro e vanilla, senza… burro, latte e uova

INGREDIENTI

  • 250 g di burro vegetale a temperatura ambiente
  • 500 g di zucchero a velo vanillato
  • 200 g di farina 00
  • 60 ml di panna vegetale
  • 2 cucchiai di estratto di vanilla
  • 1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. Con uno sbattitore elettrico o una planetaria con un gancio a foglia, sbattete il burro vegetale a media velocità fino a renderlo cremoso. Aggiungete lo zucchero a velo, la metà della farina, la panna liquida e l’estratto di vanilla. Sbattete a bassa velocità per 30 secondi e poi aumentate a media velocità e sbattere per 2 minuti. Aggiungete la farina tenuta da parte se il composto risulta troppo leggero oppure un cucchiaio di panna se risulta troppo fisso. Aggiungete un pizzico di sale se vi sembra troppo dolce.
  2. Utilizzate subito oppure coprite bene con la pellicola trasparente e conservate in frigo fino a una settimana o per tre mesi nel freezer. Se congelate il frosting, fatelo scongelare in frigo e quando vi serirà sbattetelo di nuovo a media velocità per qualche secondo in modo da renderlo cremoso di nuovo. Se necessario, aggiungete anche una punta di panna o latte vegetale: questo aiuterà ad alleggeire il frosting che è stato congelato.

N.B. La consistenza del frosting è a vostra discrezione e dipende dall’uso che ne dovete fare: se avete bisogno di decorare con i beccucci a stella, dovrete renderlo più fisso in modo che mantenga la forma che volete ne risulti. Questo si ottiene aggiungendo zucchero a velo o farina 00 (dipende da quanto dolce lo volete!) fino ad ottenere la giusta densità. Se al contrario non avete esigenza di decorare con i beccucci sagomati potrete lasciarlo più cremoso; nel caso in cui dovesse risultare troppo fisso, aggiungete un po’ di latte vegetale o panna liquida (decidete voi quanto grasso lo volete!) fino ad arrivare alla consistenza desiderata.

CONSIGLIO: se volete colorare il vostro frosting basterà aggiungere al composto qualche goccia di colorante alimentare. La quantità dipenderà sempre dall’intensità volete dare alla vostra guarnizione.

Francesca


Cupcakes alla vanilla, senza… burro, latte e uova

Cupcakes I love you! Chi non ama gli americanissimi, bellissimi e dolcissimi cupcakes? Queste tortine monoporzione super colorate hanno conquistato il mondo intero e neanche a dirlo, anche la sottoscritta!

Bisogna dire che ormai li si trova in qualsiasi pasticceria italiana, di ricette poi ce ne sono a bizzeffe sul web, tuttavia devo ammettere che qui, come quelli che si trovano nella loro terra d’origine: gli Stati Uniti o comunque i paesi anglosassoni, non ce ne sono. Tutti sono assolutamente molto buoni, quelli che si trovano da noi, ma non a livello e soprattutto le consistenze non sono le stesse, né del cupcake in sé, né del frosting.

Le caratteristtiche principali di questi dolcetti favolosi sono la morbidezza dell’impasto: quando si addenta sembra una nuvola e la leggerezza del frosting, nonstante la sua composizione sia davvero molto grassa, la sensazione che si ha in bocca è quella di una cremina quasi impalpabile che si fonde alla perfezione con la croccantezza delle granelle.

Dopo essermi dilungata in filosofeggiamenti, condivido con voi la mia ricetta senza… burro, latte e uova che, a mio avviso, più si avvicina a quelli che ho avuto la fortuna di assaggiare negli epici USA!

Cupcakes alla vanilla, senza… burro, latte e uova

INGREDIENTI

Cupcakes

  • 60 g di avocado
  • 130 g di zucchero
  • 2 vasetti di yogurt di soia alla vanilla
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di 1 limone
  • 190 g di farina tipo 00
  • 1 bustina di lievito vanigliato in polvere
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 60 ml di latte di soia

Frosting

  • 230 g di burro vegetale ammorbidito
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina
  • 4/5 cucchiai di panna di soia da montare
  • granelle decorative q.b.

PROCEDIMENTO

Cupcakes

  1. Preriscaldate il forno a 180°
  2. In un’ampia ciotola montate ad alta velocità l’avocado con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso
  3. Aggiungete gli yogurt, uno alla volta, continuando a sbattere a media velocità l’impasto, unite la vanillina
  4. In una ciotola a parte mettete la farina setacciata e mescolata alla scorza del limone e al sale
  5. All’impasto di burro aggiungere la farina e il latte alternandoli in tre riprese, iniziando e finendo con la farina e abbassando al minimo la velocità delle fruste;
  6. Per ultimo aggiungete il rievito al vostro impasto fino a completo assorbimento
  7. Riempite i pirottini uniformemente e infornate per 20 – 25 minuti

Frosting

  1. Mentre si cucinano i cupcakes sbattete il burro vegetale ammorbidito a velocità media, fino a farlo diventare morbido e cremoso
  2. Continuando a sbattere, aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo
  3. Versate poi la vanillina e sbattete fino a completo assorbimento
  4. Aggiungete la panna di soia da montare, un cucchiaio alla volta, fino ad ottenere la consistenza desiderata
  5. Una volta che i cupcakes si saranno raffreddati, versate il frosting all’interno di una sacca da pasticcere e guarniteli a vostro piacimento e metteteci sosopra le granelle che più vi piacciono

N.B. Se vedete che i cupcakes raggiungono una bella colorazione dorata e non si sono raggiunti i 25 minuti di cottura, fare la prova dello stecchino per verificare se sono cotti anche internamente ma fate attenzione di non aprire mai il forno prima dei 20 minuti di cottura: rischiate che la lievitazione “imploda”

CONSIGLIO: raccomando di non guarnire i cupcakes prima del completo raffreddamento perchè rischiate che il frosting, col calore, sciolga i grassi che lo compongano e diventi troppo morbido!

Francesca